Quanto costano benzina e gasolio a Las Palmas?

In Spagna, il nome della benzina è gasolina e può essere da 95 o 98 ottani. Il gasolio si chiama Diesel. Il gasolio inoltre può essere di qualità standard oppure di migliore qualità (additivi) (Mejorado).

Prezzi in EURO per litro:

Precio Gasolina 95 Precio Gasolina 98 Precio Diésel Normal Precio Diésel Mejorado
Precio Medio 1,04 1,11 0,95 0,99
Precio Mínimo 0,99 1,06 0,92 0,95
Precio Máximo 1,08 1,15 1,00 1,02

Fonte: http://gas.encooche.com/gasolineras/las-palmas/

I prezzi dei carburanti seguono fedelmente l’andamento del prezzo del greggio e non è raro, anche da un giorno all’altro, assistere ad un calo o aumento nell’ordine del +- 5%.

Inoltre, alcune compagnie (es: Repsol) offrono un ulteriore sconto del 10% oltre che, pagando con carta credito/debito, un accredito del 4% a fine mese sul tuo conto carta (http://gas.encooche.com/gasolineras-repsol/las-palmas/).

Le stazioni di servizio sono di tipo self-service ma quasi sempre esiste un addetto che ti rifornisce (servito).  All’interno di ogni stazione di servizio si trovano servizi alimentari tipo autogrill, brioches fresche, pane, piccolo supermercato (agli stessi prezzi di mercato) ed una infinita cortesia (aggiungo io).

Infine, una piccola nota personale: la benzina ed il gasolio non sono “tagliati” con acqua e/o paraffina. In Italia mi capitava di fare dai 6 ai 10km con un litro sugli stessi percorsi a seconda di dove acquistavo la benzina, pagandola a peso d’oro.

Come mai questa enorme differenza di prezzi?

  1. Il governo non considera gli automobilisti come “bancomat”. L’assicurazione auto costa il 45% in meno di quella italiana ed il bollo il 78% in meno.
  2. Non si pagano la guerra di Eritrea, il disastro del Vajont e le altre ridicole accise
  3. Non si calcola l’IVA sulle accise (!)
  4. Il petrolio si estrae anche in loco (3 piattaforme)
  5. Il turista di solito noleggia un’auto dai millemila servizi di car-renting sulle isole. Penalizzarlo sarebbe controproducente per l’economia del turismo (in Italia avverrebbe il contrario secondo la logica dello spennare il turista)
  6. Un alto prezzo del carburante avrebbe un impatto più che negativo sull’economia delle isole, a partire dai trasporti per arrivare ai prezzi al dettaglio nei negozi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *