Attenti alle agenzie

Domenica ci siamo goduti una splendida giornata di sole presso un ristorante in Las Canteras. Eravamo noi più un nostro caro amico da parecchi anni qui a Las Palmas.

Vicino a noi una coppia italiana, due ragazzi sulla trentina qui in vacanza da una settimana, sarebbero partiti il Lunedì.

Parlando e chiacchierando, L. (il lui della coppia) si lamentava dell’isola, del fatto che Las Palmas sia sporca, che non ci sia nulla da visitare.

Ora immaginatevi le nostre espressioni allibite. Sul fatto della sporcizia non ci riuscivamo a capacitare: qui i bidoni vengono raccolti, lavati e disinfettati anche 3 volte al giorno con la seguente procedura: prima passa il camion che raccoglie, poi un altro più piccolo che getta un fascio di acqua ed infine un altro che spruzza un disinfettante. Questo per ogni sacrosanto bidone in Las Palmas.
Anche il fatto che non ci sia nulla da visitare ci ha lasciati molto perplessi al punto di farci pensare che L. o fosse magari incazzato di suo quel giorno, oppure arrivasse da luoghi esoterici…

Continuando la conversazione, è venuta fuori la terribile realtà. I due ragazzi si erano rivolti ad una di quelle agenzie italiane che ti organizzano la vacanza:

  • Gli hanno prenotato un hotel terrificante situato nella zona più buia della città, spesso frequentata da prostitute con un gran brulicare di polizia e persone non proprio raccomandabili. Una sorta di “Via del Campo” in versione spagnola.
  • Gli hanno selezionato un noleggiatore di auto (ben diverso dai classici Cicar, ecc.) che ha fatto una cresta di 300 euro per una settimana (qui il prezzo è poco più di 100 euro alla settimana per una Polo o Opel Corsa praticamente nuove). Oltretutto, a causa di una disputa contrattuale, i ragazzi sono rimasti senza auto.
  • Gli hanno proposto pacchetti a prezzi esorbitanti per visitare posti non certo tra i più importanti ed emozionanti dell’isola.

Tutto, oltre ai 300 euro di auto, alla modica spesa di 1200 euro per una settimana.

Ci siamo letteralmente ribaltati sulla sedia. Con 800 euro, in 3 persone, te ne vai in un resort con SPA, piscine e 4 stelle in mezza pensione di fronte all’oceano oppure, scelta molto consigliata, un appartamento a Las Palmas dove, con 250-350 euro vivi la città non solo da semplice turista (esempio) . Loro erano in due… ci sarà pure compreso il viaggio aereo, ma mi risulta che alla data che sono partiti, la tratta Orio al Serio -> LPA costasse sui 60 euro a testa…

Conclusione:

Se una volta esisteva il motto: “Turismo fai da te? No No” ora il motto si è ribaltato. Ragazzi, sveglia!!! usate internet!
Ci sono risorse per prenotare il volo aereo scegliendo la tariffa migliore (es: Ryanair), Tripadvisor per fare le pulci all’hotel prima di prenotare, centinaia di guide online su cosa fare, dove andare, dove divertirsi, dove pranzare e cenare, cosa ammirare, ecc.
In poche ore si fa meglio di qualsiasi agenzia e si risparmia davvero tanto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *